Come arredare immobili a Parma: lo stile industriale

3 gennaio 2019 Nessun commento

Arredare in stile industriale, una buona idea


 

Arredare casa porta sempre delle belle sensazioni accompagnate dalla giusta dose di ansia. Scegliere i mobili e pensare alla loro distribuzione diventa emozionante soprattutto se la tua idea racchiude una buona dose di creatività.

Questo vale anche per lo stile industriale, una corrente estetica di grande impatto che si rivela essere sempre una buona soluzione, in particolare se si pensa alla sostenibilità ambientale e alla libertà creativa.

 

Immobili vecchio stile

Lo stile industriale nasce negli anni ’50 negli Stati Uniti nel momento in cui vecchi immobili di tipo industriale vengono trasformati in appartamenti residenziali. Uno degli aspetti positivi di questo stile sta nella sua capacità di adattamento a qualsiasi esigenza estetica ed economica.

Per personalizzare un appartamento non sono necessarie grandi spese; infatti, alla base del concetto di stile industriale c’è il recupero di mobili e complementi d’arredo, e l’utilizzo di materiali riciclati.

Nell’ottica industrial, la zona living è di sicuro la parte più importante della casa, quella dove si passa di la maggior parte del tempo. Le dinamiche dei progetti di questo tipo prevedono l’apertura degli spazi per creare un ambiente unico tra il soggiorno e la cucina; le aperture offrono profondità, una maggiore luminosità e concedono l’opportunità di giocare con la prospettiva.

Uno dei punti focali dello stile industriale sono i rivestimenti, i quali devono presentare un taglio rustico, tipico delle fabbriche di inizio Novecento; sono di impatto, a questo proposito, i pavimenti in cemento, in gres porcellanato o in legno.

Il capitolo pareti ti permetterà invece di spaziare scegliendo tra i mattoni a vista, le tinte scure come il grigio, il marrone; puoi adoperare inoltre le piastrelle in gres, che permettono di realizzare decorazioni per un design più elaborato.

 

Metallo e piante

Un altro elemento da non trascurare è il metallo: nell’industrial style diventa protagonista.

Le strutture in metallo, che in altri scenari di arredo vengono nascosti, qui diventano il valore aggiunto; i ruoli si invertono, i componenti secondari diventano principali, facendo da cornice all’alternanza tra il legno e il metallo. Il contrasto è il punto di partenza dell’arredamento, che prevede inoltre l’uso di materiali particolari come l’acciaio e l’ottone per le sedie, il tavolo, i mobili, i quali, come già accennato, sono oggetti di scarto e di recupero, sia grezzi che risistemati.

Sono molti gli esempi da cui trarre ispirazione: pallet che diventano tavolini, pezzi di automobile che diventano una lampada. Un fai date che ti permette di adattare il vecchio al nuovo ambito, un ottimo modo per rispettare l’ambiente e risparmiare, ma richiede tempo per la ricerca nei mercatini dell’usato e nelle fabbriche.

Per dare ancora più valore a questo contrasto, non devono mancare delle piante che possano spezzare la continuità del binomio metallo-legno, dando un tocco di freschezza  all’ambiente.

L’unico limite è rappresentato dalla fantasia e dal tempo a disposizione.

 

 


Chiama Adesso e Valuta Gratis il tuo Immobile

Domus Aurea Srl - Via la Spezia 49/F - 43100 PARMA (PR) - P.Iva 02739220347
Privacy - Cookie - Note legali