"Condhotel" o come comprare casa in albergo: si potrà fare anche in Emilia Romagna - Domus Aurea

4 maggio 2018 Nessun commento

“Condhotel” o come comprare casa in albergo: si potrà fare anche in Emilia Romagna


 

Comprare casa in albergo potrebbe sembrare bizzarro, ma è proprio la direzione scelta dalla regione Emilia Romagna: appartamenti in vendita nelle strutture alberghiere.

La novità dovrebbe divenire effettiva entro i prossimi due anni, così da permettere la vendita o l’affitto di unità abitative di varie dimensioni e, naturalmente, a prezzo di mercato.

Tale prospettiva porterebbe alla riqualificazione di strutture esistenti; è il caso di hotel presenti in zone pregiate della Riviera Romgnola, dell’Appennino, oppure nelle zone termali, chiusi da diversi decenni.

Inoltre, nel caso di quelli funzionanti, aiuterebbe i gestori degli hotel a migliorarne le condizioni e a ottenere una classificazione superiore.

 

Il condhotel: una realtà europea e americana

 

Condhotel è un termine che fa riferimento a una tipologia ricettiva già attiva in diversi paesi nordeuropei e statunitensi; questa permette appunto agli albergatori di vendere parte delle stanze della propria struttura.

La coesistenza tra le camere e gli appartamenti venduti è unitaria: praticamente, chi acquista avrà a disposizione i servizi alberghieri, dalla reception alla piscina, ma nel caso di mancato utilizzo l’appartamento verrà gestito dall’albergatore. Niente sub affitto quindi.

 

La necessità di riqualificare

 

A parlare della necessità di riqualificare è stato l’assessore al turismo della regione Emilia Romagna Andrea Corsini:

 

“Entro l’estate approveremo il regolamento attuativo che permette a Comuni e operatori di attivarsi subito per realizzare i Condhotel. Le strutture dismesse o chiuse da tempo potranno rinascere, non ci sarà alcun aumento delle cubature e nessun consumo di suolo, verrà recuperato l’esistente.”

 

Questa manovra è figlia del decreto attuativo “Sblocca Italia” e dà campo libero agli alberghi-condominio: il 40% della superficie netta delle camere verrà destinato a unità immobiliari, integrate e complementari con la struttura ricettiva.

In Emilia Romagna, come nel resto d’Italia, la vera esigenza è proprio quella di riqualificare, e questa iniziativa sembra aver intrapreso il giusto percorso.

 

 

Redazione – Gruppo Domus Aurea

 

 

Credits:

corrieredibologna.corriere.it

Ph.credits:

Bill Anastas on Unsplash

 

 

 

 

 


Preventivi e Valutazioni Gratuite del tuo Immobile

Domus Aurea Srl - Via la Spezia 49/F - 43100 PARMA (PR) - P.Iva 02739220347
Privacy - Cookie - Note legali